DEMOCRAZIA + PARTECIPAZIONE = FLC CGIL PRIMO SINDACATO a Roma e nel Lazio in tutti i comparti della Conoscenza!

Le Lavoratrici ed i Lavoratori di tutti i comparti della conoscenza hanno partecipato al voto in modo massiccio, il quorum è stato raggiunto in tutte le sedi di voto e questo è il primo risultato positivo per la FLC e per la CGIL che hanno fortemente voluto che si procedesse al rinnovo delle RSU.

Le Lavoratrici/ri hanno così riconquistato il diritto fondamentale di scegliere chi li rappresenta ed hanno scelto la FLC CGIL.

Riteniamo che nel farlo abbiano voluto sottolineare il ruolo della nostra organizzazione  che in questi anni  si è battuta in difesa dei diritti, per  la stabilizzazione dei lavoratori precari, contro gli accordi separati ed i tentativi del Governo (Berlusconi/Brunetta/Gelmini) di azzerare gli spazi di contrattazione e di democrazia nei luoghi di lavoro, per la difesa e la riconquista del CCNL.

Per riaffermare questi diritti la FLC-Cgil  ha presentato, nelle 905 Istituzioni Scolastiche del Lazio, 828 liste  pari al 97% (+ 2,7% rispetto alla precedente elezione),  lo ha fatto in tutte le Università Statali ( N°6) , in tutti gli Enti di Ricerca della Regione (N°29) ed in tutto il comparto Afam (N°7 sedi)

E’ bene sottolineare che queste liste sviluppano complessivamente circa 2.500 candidati di cui il 52% donne.

A tutte queste persone, compagne e compagni, insieme al nostro Gruppo Dirigente intermedio deve essere rivolto il nostro ringraziamento e la nostra ammirazione per il lavoro svolto, e per i risultati raggiunti spesso in situazioni difficili.

A risultato acquisito  tutto può apparire  scontato e si rischiano scivoloni  retorici, ma va pur detto che questi, a loro spese, si sono adoperati ed hanno messo il loro impegno per difendere democrazia e diritti nei luoghi di lavoro e lo hanno fatto non solo per loro ma anche per quelli che questi diritti ancora non li hanno e per quelli che li vedono minacciati, come accade ai metalmeccanici, al cui fianco oggi siamo scesi in  piazza, questi risultati della FLC CGIL sono rivolti anche a loro.

Nelle 905 sedi di voto incardinate nella scuola statale di ogni ordine e grado della Regione, sulla base dei risultati finora noti che riguardano circa il 80 % delle sedi,  i risultati confermano una sensibile avanzata delle liste del nostro sindacato, con punte di grande affermazione a Roma città e nelle scuole della provincia di Roma. Anche nelle provincie del Lazio la Flc Cgil conquista posizioni di rilevante presenza, come a Latina , mentre a Frosinone e nelle altre conferma la propria stabile presenza.

In forza di questi risultati, la FLC-Cgil è il primo sindacato a Roma e nel Lazio in tutti i comparti della conoscenza e nella Scuola Statale incrementa il consenso  di ben 4 punti passando dal 32,68%  al 36,8%     ∆+ 4,12

UNIVERSITA

Forte affermazione della FLC-Cgil alla Sapienza di Roma dove si registra  un forte aumento dei voti, da 559 a 874. Nella maggior parte delle facoltà l’FLC-Cgil è il primo Sindacato, mentre Cisl e Uil perdono voti e seggi.

Complessivamente l’FLC-Cgil passa dal 17% al 29% eleggendo 12 delegati. Le posizioni e le battaglie dellaFLC-Cgil hanno trovato un significativo riscontro nella elezione di un precario a T/D nella lista della FLC della Sapienza

Vittoria della FLC-Cgil anche all’Università di Tor Vergata dove i consensi salgono dal 35% al 42%

All’ Università di Roma Tre la FLC-Cgil coglie un risultato straordinario passando dal 46% al 51%.

Con questi dati e queste percentuali L’FLC- Cgil torna ad essere il primo sindacato nelle università del Lazio.

RICERCA

 

FLC  CGIL si conferma il primo sindacato della ricerca nel Lazio come nel resto del paese. I consensi per la CGIL  crescono sensibilmente (passando, nella regione, dal 27% ad oltre il 33%) e aumenta ulteriormente la distanza dalle altre Sigle.

Significativi i risultati nei più grandi  Enti  di ricerca presenti nella regione: al CNR , all’ISTAT, all’ ENEA, all’ISPRA, nell’Istituto di Fisica Nucleare, all’INRAN la CGIL supera – spesso ampiamente – il 40% e all’INGV raccoglie ben oltre la metà dei voti.

FLC CGIL ha saputo anche dare una prima risposta alla grande domanda di partecipazione e di democrazia espressa dai lavoratori precari, sia inserendo quanti sono in attesa di stabilizzazione nelle proprie liste (come all’INGV e all’ISPRA), sia promuovendo elezioni “parallele” laddove non è stato possibile ricomporre la platea elettorale.  La risposta è stata sempre corale: all’Istituto Superiore di Sanità, dove FLC diventa il primo sindacato, più del 26% del personale con contratto a termine ha partecipato alle elezioni parallele indette dalla nostra organizzazione e anche all’ISFOL il 58% dei precari ha scelto il proprio candidato nelle liste parallele CGIL.

AFAM

Significativa la presenza di FLC CGIL anche nel comparto dell’Alta Formazione Artistica e Musicale. All’Accademia di Belle Arti di Roma la CGIL conquista un seggio avendo incrementato sensibilmente i consensi e presso l’Accademia di Arte Drammatica di Roma acquisisce il 30% dei voti.

 

GRAZIE A TUTTE ED A TUTTI

 

                                                           La seg. FLC Cgil di Roma e Lazio