INAIL Ricerca: la nuova Circolare 3/2017 allarga la platea dei Tempi Determinati e vengono inclusi anche i precari dell’Inail Settore Ricerca

Mentre in INAIL si procede con le procedure per le Proroghe di un anno dei 406 contratti a T.D. settore Ricerca, la FLC CGIL chiede un incontro per applicare SUBITO le norme della Circolare e concludere il percorso di stabilizzazione.
A seguito della pubblicazione della circolare Madia, che specifica e chiarisce l’applicazione delle disposizioni contenute nell’art. 20 del dl 75/17 sul tema del superamento del precariato nella PA, la FLC CGIL Inail, con una lettera inviata il 29 novembre al Direttore Generale, G. Lucibello e al Direttore DCRU, G. Mazzetti,  ha chiesto la convocazione di un tavolo specifico per la trasformazione dei contratti flessibili del settore Ricerca a tempo indeterminato sulla base dell’applicazione della circolare.
Infatti, la circolare (vedi 3.2.1 punto c), riconoscendo l’anzianità di servizio anche ai contratti flessibili, compresi i co.co.co., ha reso esigibile tale trasformazione anche ai precari Inail dal 1 gennaio 2018.

Inoltre, il richiamo (vedi nota 1, p.3) alla Legge di Stabilità del 2015, L. 208 art. 1, comma 227, con il quale i 404 co.co.co. Inail sono stati trasformati in contratti a Tempo Determinato, permette insieme al richiamo della nota 3 (vedi pag. 4), il riconoscimento delle procedure concorsuali sostenute per tale trasformazione.

Un percorso condiviso con l’Amministrazione che è stato possibile costruire anche con il grande impegno della FLC CGIL che, ancora una volta, ha portato ad un importante risultato.

In linea con quanto dichiarato nel corso delle prime assemblee nelle sedi INAIL sul Rinnovo del Contratto Nazionale tenutesi a novembre nelle sedi di Monteporzio e Viale S. Gradi, la FLC CGIL è impegnata a sostenere la priorità della stabilizzazione del personale Precario e il mantenimento del Contratto “ISTRUZIONE e RICERCA” per tutto il personale Inail Ricerca.

Nelle prossime settimane continuerà il confronto con tutti i lavoratori.

SCARICA (PDF, 203KB)