Durante la festa “Roma non si Ferma” organizzata dalla rete Sei 1 di noi che vede l’adesione di decine di associazioni oltre alla partecipazione della nostra confederazione si svolgeranno tre incontri che ci vedono direttamente chiamati in causa.

 

Sabato 15 Giugno dalle ore 19

“Non è lavoro è sfruttamento! Illegalità e caporalato nella nuova organizzazione del lavoro”

L’italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Così recita la nostra Costituzione. Ieri chi aveva un lavoro viveva dignitosamente. Oggi non è più così. Il precariato diffuso e il lavoro povero riguardano fasce sempre più ampie del mondo del lavoro. Lo stesso sistema degli appalti si nutre di precarietà e, non di rado, si muove in quella zona grigia dove le regole sono a geometria variabile. Le istituzioni potrebbero garantire trasparenza ed equità di trattamento dei lavoratori coinvolti.

INTERVENGONO:

Marco Omizzolo – sociologo, presidente di “In Migrazione”

Clara Mascia –  Forum precari FLC

Giulia Locati – magistrato, comitato esecutivo MD

Giuseppe Massafra – segretario nazionale CGIL

Testimonianze di lavoratori e lavoratrici del settore agricolo, della logistica e dei servizi

MODERA: Toni Mira – Giornalista L’Avvenire

Locandina Evento di Sabato 15

 

Lunedì 17 ore 19:00

“Autonomia differenziata o secessione dei ricchi”

Si illustreranno brevemente le conseguenze per il paese se dovesse passare definitivamente l’intesa già raggiunta, e la quasi impossibilità di poterla modificare anche qualora cambiasse la composizione del Governo o del Parlamento. Si approfondiranno gli effetti su istruzione e cultura e gli effetti distruttivi per la protezione sociale e l’universalità e unitarietà del Servizio Sanitario Nazionale.

INTERVENGONO

Marina Boscaino – insegnante

Iva Cavicchi – esperto di sanità

Eugenio Ghignoni – segretario CGIL Roma e Lazio

Massimo Villone –  Costituzionalista

MODERA: Loretta Mussi, Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

Locandina dell’Evento di Lunedì 17

 

Mercoledì 19 ore 21:00

“Periferie sociali e populisimi”

Le disuguaglianze,cifra portante del nostro tempo, evidenziano sempre più l’impatto di un modello economico iniquo e predatorio. E le scelte sbagliate di una intera classe politica. Riconsegnare alle nostre periferie la piena esigibilità del dettato costituzionale, partendo dall’art. 3, rappresenta la condizione ineludibile per ricostruire un terreno per coltivare i principi di uguaglianza, solidarietà, giustizia sociale.

INTERVENGONO

Alberto Campailla – Nonna Roma

Giuseppe de Marzo – Libera/Rete dei Numeri Pari

Paolo di Vetta – Movimenti per il diritto all’abitare

Maurizio Landini – Segretrio Generale CGIL

Salvatore Monni – Prof. Economia dello sviluppo Università Roma Tre

Stefano Nespoli – Lignarius

MODERA: Simona Maggiorelli, direttrice Left

Locandina dell’Evento di Mercoledì 19

 

Evento Facebook della Festa