SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE PER LA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE PARTE VARIABILE E DI RISULTATO PER I DIRIGENTI SCOLASTICI A.S. 2012-2013

Nella giornata odierna , presso gli uffici dell’USR del Lazio, è stata sottoscritta dalla delegazione di parte pubblica e dalla delegazione di parte sindacale l’Ipotesi di Contratto Integrativo Regionale relativo alla retribuzione di posizione parte variabile ed alla retribuzione di risultato per l’anno scolastico 2012-2013 in attuazione del CCNL dell’area V del 15 luglio 2010 e dell’Intesa fra MIUR ed Organizzazioni Sindacali dell’Area V del 30 settembre 2010.
La quantificazione del fondo unico nazionale e la sua ripartizione tra gli Uffici Scolastici Regionali è stata determinata dal MIUR , previa informativa alle Organizzazioni Sindacali rappresentative dell’Area V, in attuazione del CCNL del 15 luglio 2010; nella comunicazione alle direzioni regionali, il MIUR ha richiamato l’articolo 9 comma 2 bis del decreto legge 78/2010, convertito nella legge 122/2010, il quale prevede che l’importo destinato annualmente al trattamento accessorio del personale, anche dirigenziale, non può superare “il corrispondente importo dell’anno 2010 ed è, comunque, automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio”.

Per la determinazione del fondo a livello regionale abbiamo potuto contare sulla somma comunicata dal MIUR con apposita nota del 20 dicembre 2012 (€11.997.993,54 : con una diminuzione di € 705.679,84 rispetto allo scorso anno scolastico per effetto della diminuzione del numero dei Dirigenti Scolastici); a tale somma , per la prima volta nel Lazio, è stato possibile aggiungere quella ad oggi accertata ( € 12.789,99)  derivante dagli incarichi aggiuntivi relativi agli anni 2011 e 2012 che, non pagati al 100% ai dirigenti scolastici, confluiscono nel fondo regionale. L’Amministrazione ci ha garantito che ,avendo messo sotto controllo gli incarichi aggiuntivi per i quali ha concesso la relativa autorizzazione, sarà in grado per il prossimo anno scolastico di determinare con esattezza la parte che confluirà nel fondo regionale.

Il piccolo vantaggio derivante dai 12.789,99 euro degli incarichi aggiuntivi è stato però ampiamente annullato da un disavanzo di € 117.909,02 derivante dall’applicazione dei Contratti Integrativi Regionali relativi agli anni scolastici 2010-2011 e 2011-2012.

Nel CIR 2010-11 erano previsti 116 incarichi di reggenza mentre quelli effettivi sono stati 132 con un disavanzo di € 63.777,32 rispetto alla previsione; era prevista una somma di € 1.561.861,42 quale retribuzione di risultato mentre sono stati effettivamente spesi € 1.578.219,74; era prevista una somma di € 7.602.852,43 per retribuzione di posizione parte variabile mentre sono stati effettivamente spesi € 7.624.783,24.

Nel CIR 2011-2012 era previsto l’affidamento di 200 incarichi di reggenza mentre quelli effettivi sono stati 218 con un disavanzo di € 5.499,02 rispetto alla previsione; era prevista una somma di € 1.711.061,15 quale retribuzione di risultato mentre sono stati effettivamente spesi € 1.712.755,10; era prevista una somma di € 6.927.426,82 per retribuzione di posizione parte variabile mentre sono stati effettivamente spesi € 6.936.076,42.

Pertanto il budget disponibile è stato quantificato in € 11.892.874,51 dei quali l’85% per la retribuzione di posizione ed il 15% per quella di risultato.
Nonostante il fondo ridotto rispetto allo scorso anno scolastico ed il vincolo posto dall’art. 9 comma 2 bis della legge 122/2010, come FLC CGIL, insieme alle altre OO.SS. dell’Area V, abbiamo preteso ed ottenuto che la retribuzione di posizione parte variabile (pensionabile) non fosse in alcun modo ridotta, riuscendo ad ottenere sensibili miglioramenti rispetto allo scorso anno scolastico per la retribuzione di risultato: si va da un minimo di € 2.139,22 annui ad un massimo di € 4.064,52 annui con un incremento che va da € 659,29  fino ad € 1.321,05  annui in più.

Adesso bisognerà attendere il visto degli organi di controllo sull’Ipotesi di Contratto: l’Amministrazione ci ha garantito che invierà entro 5 giorni  il testo dell’Ipotesi di contratto con la relativa relazione tecnica illustrativa; speriamo che con la Ragioneria territoriale non si ripetano i disguidi ed i conseguenti ritardi verificatesi in altri anni e che al più presto i Dirigenti Scolastici del Lazio possano ricevere i miglioramenti retributivi previsti nel CIR.

SCARICA: CIR Dirigenti Scolastico as 2012_13