Roma Tre, 27 aprile: insieme per la stabilizzazione dei precari

Il DLgs 75/2017 cosiddetto decreto Madia da’ possibilità a tutti gli enti della pubblica amministrazione di stabilizzare i precari a tempo determinato e con contratti flessibili (ad esempio contratti di collaborazione) che operano da anni in quell’ente secondo dei requisiti e attraverso delle modalità previste nella norma.

Nell’Ateneo di Roma3 sono tantissimi i lavoratori e le lavoratrici che svolgono con professionalità il loro lavoro ma che da molti anni hanno contratti precari e quindi molto spesso privi di una stabilità economica e con diritti ridotti.

Sarebbe necessario chiedere all’Amministrazione Centrale di Roma3 di fare un censimento di tutti quei lavoratori e quelle lavoratrici che operano nelle strutture dell’ateneo e che hanno i requisiti previsti nel decreto per poter essere assunti a tempo indeterminato. Crediamo che l’Ateneo debba  procedere e si impegni nel rendere effettiva la norma prevista dal decreto.

Siamo convinti, inoltre, che il diritto alla stabilizzazione previsto dal decreto Madia debba essere esteso anche agli assegnisti, ricercatori e personale docente che ad oggi lavora all’interno del nostro Ateneo con contratti precari. L’utilizzo di queste tipologie contrattuali nella pubblica amministrazione e nelle Università  è un fenomeno purtroppo molto diffuso che rende impossibile una vita stabile per tante persone oltre che costantemente ricattabili, sotto pagati e con pochi diritti.

Venerdì 27 Aprile ore 17.00 Aula A3 ex Tommaseo via Ostiense 139 si terrà una assemblea aperta a tutte le lavoratrici e tutti lavoratori per iniziare insieme una battaglia per la loro stabilizzazione e per capire insieme se presentare una lista Rsu precarie per esercitare il diritto all’elettorato attivo e passivo nella prossima tornata del 17-18-19 aprile 2018.

 

Vi  Aspettiamo!