CNR: i sindacati richiedono l’immediata ripresa del confronto

In una nota unitaria inviata al vice Presidente e ai vertici del CNR la FLC CGIL, FIR CISL e UIL SCUOLA RUA richiedono urgentemente la ripresa del confronto sui temi che maggiormente interessano il personale dell’Ente e, in generale, sulle azioni per il rilancio del ruolo del CNR e della ricerca pubblica italiana.

_____________________

Roma, 26 marzo 2021

Al Prof. Lucio d’Alessandro Vice Presidente CNR

Dr.ssa Nicoletta Amodio Dr. Nicola Fantini

Dr. Giambattista Brignone Direttore Generale CNR

Dr.ssa Annalisa Gabrielli Direttrice DCGR

e.p.c. Dr.ssa Manuela Falcone Unità Relazioni Sindacali

Oggetto: richiesta urgente di immediata ripresa del confronto con le OO.SS.

Le scriventi OO.SS., a distanza di un mese dalla nomina dell’attuale Vicepresidenza, registrano che l’auspicato “cambio di passo” rispetto alla conduzione degli Organi di Vertice non è ancora avvenuto.
Ci si attendeva, e si auspica vivamente, un nuovo corso, caratterizzato da un proficuo confronto e costruttiva dialettica sui temi che maggiormente interessano il personale e, in generale, sulle azioni per il rilancio del ruolo del CNR e della ricerca pubblica italiana.
Da qui la presente richiesta di riprendere il confronto, nell’interesse del personale dell’Ente, a cominciare da questo periodo di attesa della nomina del nuovo presidente del CNR.

Completamento procedure stabilizzazione
In particolare, le scriventi OO.SS. rappresentano la forte preoccupazione del personale precario del CNR inserito nel processo di stabilizzazione. A tutt’oggi l’Ente appare tutt’altro che interessato al completamento delle procedure di stabilizzazione. Chiedono, quindi, un incontro urgente al fine di avviare le necessarie azioni di programmazione per il completamento delle procedure che, stante la normativa vigente, deve concludersi entro dicembre 2021.
Siamo in attesa dell’emanazione del Decreto MUR di riparto delle risorse stanziate nella Legge di Bilancio 178/2020 all’art. 1 C.541 Risorse finalizzate al completamento delle stabilizzazioni negli Enti MUR”.

Valorizzazione del personale – Attuazione d.lgs. 75/17 art.22 c.15

Le scriventi OO.SS. rappresentano analoga forte preoccupazione anche da parte del personale “sottoinquadrato”, le cui legittime aspettative e speranze sono tutt’ora disattese da un Ente che, pur avendo deliberato già a dicembre 2019 l’applicazione della norma, prevista dal D.Lgs.75/17 all’art.22 C.15, ad oggi, non ha ancora avviato alcuna procedura. Chiediamo quindi con forza che esso venga avviato immediatamente.
Ricordiamo, infatti, che già a febbraio 2020 l’Ente si era impegnato a pubblicare i bandi riservati al personale avente titolo, già entro aprile 2020, impegno reiterato in un incontro con l’Amministrazione il 3 dicembre 2020, ma ad oggi purtroppo caduto nel vuoto.
Il personale è stanco ed amareggiato per l’evidente disinteresse dell’Ente a sanare l’annoso problema del sottoinquadramento, nonostante la norma che lo permetta sia in vigore già da giugno 2017.

Le OO.SS. auspicano che con l’attuale Vicepresidenza si avvii, con la massima urgenza, un confronto per pianificare da subito le migliori azioni e procedure da porre immediatamente in atto, attivando specifici tavoli sulle tematiche indicate per dare risposte concrete alle istanze di tutto il personale del CNR, precario e strutturato.

FLC CGILFIR CISLFederazione UIL SCUOLA RUA