Elezioni RSU: le proposte e le rivendicazioni dei precari della Scuola

Votare i candidati della FLC CGIL significa rivendicare i diritti e la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori che non vedono riconosciuti i propri diritti nella Scuola.

Votare FLC CGIL significherà dare un segnale importante alla politica e alla società. In quelle liste, infatti, ci sono tante e tanti che quotidianamente lavorano al tuo fianco e che hanno bisogno del tuo sostegno per portare avanti le idee di miglioramento e avanzamento nei diritti e nella qualità del lavoro che viene prestato nelle nostre istituzioni. Significherà dare loro la possibilità di battersi contro gli interventi autoritari a danno della scuola pubblica.

L’RSU sono un anello indispensabile della rappresentanza, espressione di tutti i lavoratori e le lavoratrici iscritti e non iscritti ai sindacati.

Le nostre RSU potranno rivendicare diritti e dignità per la scuola pubblica, lungo l’impegno che abbiamo messo in campo in questi anni e che col rinnovo dei contratti segna un primo risultato.

Abbiamo 5 punti chiari e semplici a partire dalle stabilizzazioni per migliorare la vita e il lavoro delle persone che quotidianamente prestano servizio nelle nostre scuole ma che non hanno contratto a tempo determinato:

  • Stabilizzare  i  precari  con  36  mesi  di  servizio  e  abolire  il comma  131  della  legge  107
  • Ripristinare  i  posti  tagliati  negli  organici  e  assumere personale  educativo  e  ATA  su  tutti  i  posti  liberi  e  vacanti
  • Parità  di  diritti  e  retribuzioni
  • Inserire  negli  organici  di  diritto  i  posti  in  deroga  del sostegno,  per  poter  assumere  e  dare  continuità  didattica
  • Varare  un  piano  di  assunzioni  e  una  procedura  di stabilizzazione  per  diplomati  magistrali  e  laureati  in  Scienze della  formazione  primaria

Fai la scelta giusta. Scegli di contare. Il 17-18-19 aprile vota e fai votare FLC CGIL.

 

SCARICA (PDF, 580KB)