FUORICLASSE. doposcuola per i bimbi e la scuola di italiano per i migranti

FuoriclasseAl via il doposcuola per i bimbi e la scuola di italiano per i migranti.

La povertà ha molti volti e tante dimensioni: quella che incontriamo a tavola, nella difficoltà di mettere insieme il pranzo con la cena, finisce anche negli zainetti dei ragazzi. Andare a scuola, rimanerci fino alla fine del ciclo di studi, acquisire capacità e saperi solidi, quelli necessari per affrontare la vita, purtroppo non è scontato e non è per tutti.

Nell’Italia del 2018 la dispersione scolastica è ancora allarmante: secondo Save The Children, il 14% dei ragazzi abbandona gli studi precocemente.

Si tratta di una delle percentuali più alte in Europa! L’analfabetismo di ritorno rimane uno dei principali problemi, e il sapere rimane uno degli snodi cruciali delle disuguaglianze e per l’emancipazione. Lo sa bene il Ministro Salvini, che per colpire i migranti ha scelto proprio di tagliare sui corsi di italiano attraverso il Decreto Sicurezza. Da tempo il nostro paese ha dichiarato guerra ai poveri, ma questo Governo si distingue per volontà offensiva anche su questo terreno.

La scuola è un canale di emancipazione sociale, ma la sua capacità di ridurre le diseguaglianze è sotto attacco.

Abbiamo quindi deciso di attivare una scuola popolare pomeridiana che si terrà a Sparwasser per fornire lezioni gratuite di Italiano ai migranti, affiancando il lavoro che già fa da anni il circolo Arci, e supporto e aiuto gratuito nello svolgimento dei compiti per i bambini e le bambine della scuola primaria e secondaria, che rappresenti un’alternativa all’assenza di un sostegno scolastico adeguato a causa della mancanza di fondi e alla dispendiosa soluzione delle ripetizioni private.

Insegna e costruisci con noi questo progetto!

Se sei interessata/o scrivi a: nonnaromav@gmail.com o chiama Serena 340/4134530