Il 24/1 è indetta assemblea dei lavoratori a Pomezia – il 26/1 sciopero e presidio davanti al Comune di Albano

Il 18 Gennaio 2012, dopo un breve periodo di sospensione del  tavolo di concertazione tra le OOSS regionali di categoria e il Sindaco di Albano, socio unico di Albafor Spa, la Giunta e il CDA di Albafor Spa, le parti si sono incontrate per fare il punto della situazione rispetto al piano di rilancio dell’azienda. Ancora una volta il piano  non è stato presentato e il confronto è stato ridotto ai costi del personale e all’applicazione della legge 223/1991 ai sensi dell’art.4 e 24, ovvero alle norme in materia di riduzione del personale e il tutto giustificato dalla necessità di garantire la banca e dunque inevitabile  per l’erogazione degli stipendi.
Le OOSS regionali di categoria unitariamente  rigettano la proposta e prendono atto della volontà del socio unico e del CDA di procedere comunque unilateralmente.
Il giorno 24 Gennaio è indetta l’assemblea di tutti i lavoratori a Pomezia e il 26 gennaio sciopero con presidio davanti al Comune di Albano.

FLC CGIL – CISL SCUOLA – UIL SCUOLA – SNALS CONFSAL