Lunedì 13 Maggio alla Sapienza, si svolgerà al Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo un’iniziativa che vede la partecipazione di Mimmo Lucano, già Sindaco di Riace.

In risposta a questa iniziativa gli esponenti di Forza Nuova hanno indetto un “contro-comizio”  da parte del loro leader Roberto Fiore per le ore 14:30 all’ingresso principale della Sapienza di Piazzale Aldo Moro. L’intento dichiarato è quello d’impedire lo svolgimento dell’iniziativa, con lo slogan “Liberiamo l’università dall’ignoranza antifascista. Liberiamo Roma dai nemici del popolo.”

Come CGIL di Roma e del Lazio abbiamo chiesto con forza a Questore e Prefetto che la piazza di Forza Nuova non venga autorizzata, riteniamo un affronto inaccettabile lo svolgimento di tale iniziativa. L’università, luogo simbolo di libertà, attraversata nel tempo da donne e uomini che hanno liberato il nostro paese dall’occupazione nazi-fascista, e la città di Roma medaglia d’oro al valor militare per la Guerra di Liberazione, non possono vedere manifestare figuri nostalgici e portatori d’idee di odio e razzismo.

I luoghi del sapere sono il simbolo della libertà, dell’inclusione e dell’uguaglianza, insegnamenti che lo stesso Mimmo Lucano con la sua storia politica ha dimostrato possibili.

Per questo come CGIL di Roma e del Lazio aderiamo e sosteniamo la mobilitazione antifascista promossa  dall’assemblea delle studentesse e degli studenti per Lunedì 13 dalle ore 11 alle ore 19 al Piazzale della Minerva. Per difendere  quegli stessi valori di solidarietà, uguaglianza ed inclusione che i nostri padri antifascisti posero a fondamento della Costituzione.