SAPIENZA, CONCORSO FIT – LE MODALITA’ OPERATIVE PER IL CONSEGUIMENTO DEI 24 CFU

Dopo un lungo, ma tutto sommato rapido iter istituzionale, Sapienza ha pubblicato sul proprio sito le modalità operative per il conseguimento dei 24 cfu necessari per accedere al concorso FIT.

Le nostre tre associazioni, che hanno collaborato sin dall’inizio per elaborare congiuntamente le richieste e le rivendicazioni di studenti, dottorandi e ricercatori precari, sono riuscite a influenzare positivamente la discussione, riuscendo a fare inserire nel regolamento finale quasi tutte le richieste presentate al Senato del 10 ottobre.

Come potete vedere al seguente link, Sapienza prevede:

  • la totale gratuità dei corsi singoli sui 24 cfu per tutti gli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale, magistrale, di Dottorato, nonché a Scuole di Specializzazione e Master di Sapienza;
  • un sistema di fasciazione ISEE, che garantisce progressività nei costi e dunque maggiore giustizia sociale nell’accesso ai corsi 24 cfu per i già laureati. In particolare:
    a) dichiarazione Isee inferiore a 13.000 euro → iscrizione gratuita al modulo scelto,
    b) Isee superiore a 13.000 → si paga in base alla formula Isee-13.000*0,7 fino a un massimo di euro 100 a modulo da 6 cfu. Per i dottorandi, è prevista la possibilità di richiedere una sospensione del percorso di dottorato al proprio Collegio per poter conseguire i 24 cfu senza togliere tempo alle attività di formazione alla ricerca previste dal dottorato. Quella di chiedere la sospensione è una possibilità e non un obbligo, poiché i corsi sono compatibili con il percorso di dottorato. Stiamo continuando a batterci per l’attuazione di un regime transitorio a beneficio dei colleghi del XXX ciclo in imminente uscita: chiederemo almeno per loro la possibilità di conseguire i 24 cfu gratuitamente entro 6 mesi dal conseguimento del titolo.
  • Purtroppo, dato l’ordinamento giuridico, non è stato possibile ottenere nulla per la categoria degli assegnisti.

Sul sito sono già presenti i corsi frequentabili, anche se per l’iscrizione bisognerà aspettare l’adeguamento del sistema Infostud e la definizione delle procedure, ma in ogni caso l’attesa non sarà lunga: l’iscrizione infatti dovrà essere perfezionata entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Vi consigliamo di monitorare il link alla pagina indicata, dove l’Ateneo pubblicherà i vari aggiornamenti; per dubbi, richieste di chiarimenti etc, potete rivolgervi a PUNTO – Sportello precari all’indirizzo mail sportelloprecari@gmail.com o di persona ogni giovedì dalle 12 alle 15: vi aspettiamo all’interno della palazzina Tuminelli (Viale dell’Università 36) al piano -1.
I buoni risultati che abbiamo ottenuto in questi venti giorni di mobilitazione e attività dimostrano che partecipare alla vita del nostro Ateneo, discutere tutti insieme delle nostre esigenze, fare pressioni sulle istituzioni perché accolgano le nostre proposte, seguire le attività delle associazioni di rappresentanza e sostenerle non è affatto una perdita di tempo. È il modo migliore che abbiamo per garantire i nostri diritti e il nostro benessere: restate in contatto con noi e partecipate alle nostre attività: conviene!

 

ADI Roma
LINK Sapienza

FLC CGIL Roma Est

CONTATTA SUBITO PUNTO: LO SPORTELLO PRECARI DELLA SAPIENZA