Negare un’assemblea ad un partigiano è una scelta contro la Storia e la Conoscenza

Consideriamo il lavoro degli organi collegiali importante per lo sviluppo di una scuola inclusiva e democratica, capace di fare sintesi delle diverse posizioni delle componenti.

Da sempre consideriamo le iniziative proposte dalle rappresentanze studentesche un fattore di crescita per tutta la comunità scolastica.

La notizia che ha visto protagonista il Consiglio di Istituto del Liceo Scientifico Augusto Righi di Roma nel rifiutare un’iniziativa sulla Memoria Storica su proposta delle studentesse e degli studenti democraticamente eletti nell’organo ci lascia basiti poiché lo stesso Istituto è stato vittima di recente di gravi episodi di intolleranza di matrice fascista.

Pensiamo che la presenza di Giovanna Maturano, partigiana che ha fatto la storia della Resistenza Romana, all’interno dell’istituto sia fonte di arricchimento oltre che elemento fondamentale di diffusione della conoscenza dei fatti che hanno posto le fondamenta della nostra Repubblica e della nostra Costituzione.

Crediamo fortemente nelle intenzioni degli studenti del Righi nel portare avanti questi obiettivi nel loro ruolo di rappresentanza e pensiamo ci sia ancora tutto lo spazio affinché si faccia marcia indietro rispetto alla scelta miope di vietare un’iniziativa di tale caratura storica e culturale.

La conoscenza e la storia sono gli elementi fondamentali dell’emancipazione dell’individuo e della collettività, l’Flc Cgil Roma Centro si mette a disposizione degli studenti  e della comunità scolastica del Righi affinché Giovanna Marturano e l’Anpi possano prendere parte ad un’assemblea sulla democrazia e i valori sempre attuali dell’antifascismo e della Resistenza coinvolgendo tutto il personale e i genitori.

FLC CGIL ROMA CENTRO