Piena riuscita del presidio dei collaboratori scolastici ex LSU e precari davanti al Ministero dell’Istruzione

Il 18 marzo 2021, alle ore 15.00, i lavoratori ex LSU e Appalti storici e i Collaboratori scolastici precari si sono dati appuntamento ancora una volta davanti al Ministero per un presidio, organizzato da FLC CGIL, assieme alla CGIL e alla FILCAMS, al fine di rivendicare l’avvio immediato e l’ampliamento delle procedure selettive della seconda fase assunzionale degli ex Lsu e appalti storici oltre l’incremento dei posti dell’organico dei Collaboratori scolastici.

Vedi il volantino delle rivendicazioni

Sono state moltissime le richieste di partecipazione al presidio da parte dei lavoratori da tutta Italia che non abbiamo potuto accogliere per motivi di sicurezza.

A distanza di un mese dal precedente presidio i problemi sui quali c’era stato un impegno da parte del Ministero sono rimasti a tutt’oggi insoluti.

Una delegazione di lavoratori è stata ricevuta dal Direttore Generale del personale scolastico del Ministero, il quale ha detto di essere moderatamente ottimista circa l’iter di concerto del bando da parte dei Ministeri interessati, mancando ad oggi solo quello del MEF. Pertanto, è presumibile che già nei prossimi giorni si potrebbero avere notizie più certe per i tempi di emanazione dello stesso.

Il MI, su sollecitazione del sindacato e dei lavoratori, si è impegnato a riferire a livello politico la necessità di fare ulteriori interventi normativi, al fine di dare la possibilità di partecipare alle procedure selettive anche a coloro che, pur avendo i 5 anni di servizio, non trovano posto nella provincia di servizio. Cosi come si è impegnato a rappresentare al livello politico la richiesta forte del sindacato di ampliare le dotazioni organiche dei collaboratori scolastici.

Vigileremo sul livello tecnico e su quello politico, affinchè ci sia una risposta positiva alle giuste e legittime istanze dei lavoratori, molti dei quali sono senza stipendio da mesi.

A dimostrazione che il nostro impegno paga, in serata abbiamo ricevuto la comunicazione dell’avvenuto concerto del MEF e quindi nei prossimi giorni il MI procederà alla definizione dei bandi per la selezione. Vi terremo aggiornati.

Lavoro: Cgil, verso nuova procedura per stabilizzazione ex Lsu e Appalti storici, frutto mobilitazione sindacato

Aggiornamento del 19 marzo – “Finalmente è stato raggiunto l’accordo, tra i quattro ministeri interessati, per procedere attraverso il bando alla nuova fase di stabilizzazione dei collaboratori scolastici ex Lsu e Appalti storici con cinque anni di servizio. Un’ottima notizia frutto della lunga mobilitazione del sindacato che ha visto anche ieri lavoratrici e lavoratori manifestare davanti al ministero dell’Istruzione”. Ad affermarlo la segretaria confederale della Cgil, Tania Scacchetti.

Restano però – sottolinea la dirigente sindacale – ancora alcuni nodi da sciogliere. La Cgil, insieme a Filcams e Flc, continuerà la sua battaglia affinché venga trovata una soluzione occupazionale anche per i lavoratori esclusi dall’internalizzazione, e per tutti coloro che per mancanza di posti disponibili in provincia non sono stati compresi. Inoltre, il nostro impegno proseguirà per incrementare i posti in organico di diritto”.

Infine, conclude Scacchetti: “La lotta delle lavoratrici e dei lavoratrici paga sempre, così come dimostra questa prima vittoria”.