SAPIENZA: Tutti eletti i candidati e le candidate sostenuti dalla FLC CGIL nel CdA e nel Senato Accademico

Ci sono molte cose da festeggiare nelle elezioni per il rinnovo degli organi centrali di Sapienza Università di Roma che si sono concluse oggi.

 

La prima è l’affluenza alle urne, che si conferma in linea con quella delle scorse elezioni. Non era scontato in un cui la fiducia nella rappresentanza è prepotentemente in discussione.

 

La seconda è l’elezione di tutte le candidate e tutti i candidati sostenuti dalla FLC.

 

Angelina Chiaranza, Tiziana Germani e Pietro Maioli, sostenuti dal voto che si è concluso oggi, potranno continuare il loro lavoro di rappresentanza del personale tecnico amministrativo e bibliotecario negli organi centrali del più grande Ateneo d’Europa. E’ una conferma del buon lavoro svolto in questi anni, fatto di scelte coraggiose e comportamenti trasparenti. Ed è un voto per il progetto che ha animato la campagna elettorale: un nuovo statuto per la Sapienza, più democratico e partecipativo; meno tasse per gli studenti, perché l’Università sia pubblica davvero; stop al precariato e sblocco del turn over, per un lavoro stabile e di qualità; un aumento della parte stabile delle retribuzioni del personale attraverso lo strumento della progressione economica; una riforma del Policlinico che riconosca la dignità del lavoro del personale universitario.

 

A tutti loro e a tutte le elette e gli eletti va un augurio di buon lavoro, in particolare ai rappresentanti dei ricercatori confermati come Marco Biffoni e Stefania Portoghesi Tuzi, che in questi anni hanno rappresentato una voce importante e competente e al neoletto Giuseppe Piras.

 

FLC CGIL Roma Est Valle dell’Aniene – Rieti