Lazio, vaccino: bene l’avvio della procedura di prenotazione, ma bisogna tutelare i non residenti

Da oggi il personale scolastico e universitario può prenotare il proprio vaccino anti COVID-19. L’avviso della regione Lazio si rivolge a tutto il personale in servizio con riferimento ai comparti Scuola, Università, Ricerca e AFAM, con età inferiore a 55 anni (nati nel 1966), non affetti da patologie. La somministrazione dei vaccini è prevista a partire dal 22 febbraio.

Pur riconoscendo l’impegno della regione, la FLC CGIL Roma e Lazio ha espresso alcune criticità concernenti l’esclusione di quei lavoratori e quelle lavoratrici che prestano servizio nella regione Lazio pur mantenendo la propria residenza in altre regioni.