flc cgil

Docenti neoassunti nel Lazio: indicazioni su anno di prova a.s. 2023/2024

Percorso di formazione e prova docenti assunti
Guida informativa relativa a tutte le indicazioni utili per lo svolgimento del corso di formazione e prova del personale docente ed educativo.

La FLC CGIL Roma e Lazio ha realizzato una guida informativa relativa a tutte le indicazioni utili per lo svolgimento del corso di formazione e prova del personale docente ed educativo. In particolare le informazioni sono divise tra Percorso formazione e prova personale docente ed educativo e Percorso di formazione e prova docenti assunti da GPS 1 fascia sostegno.

Nel testo dell’articolo sono riportati i passaggi chiave del percorso di formazione, le nozioni pratiche su colloquio e test finale, la normativa utile e, nel caso del percorso per i docenti da GPS 1 fascia sostegno, le indicazioni sulla lezione simulata. All’interno dell’articolo sono presenti anche delle slide grafiche che riassumono il contenuto informativo.


Percorso formazione e prova personale docente ed educativo

Passaggi chiave del percorso di formazione

  • assegnazione del docente “tutor”
  • frequenza di attività formative per un impegno pari a 50 ore distinto in 4 fasi:
    • incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore);
    • laboratori formativi/visite a scuole innovative (12 ore);
    • peer to peer ed osservazione in classe (12 ore);
    • formazione online (20 ore) con produzione di elaborati sulle attività svolte, generati dalla piattaforma di formazione INDIRE, che saranno oggetto del colloquio con il Comitato di valutazione

Colloquio e test finale

Quando si svolge: colloquio e test finale si svolgono contestualmente al termine dell’anno scolastico, nell’intervallo temporale che intercorre tra il termine delle attività didattiche – compresi gli esami di qualifica e di Stato – e la conclusione dell’anno scolastico.

Come si svolge: prende avvio dalla presentazione delle attività di insegnamento e formazione e della documentazione contenuta nel portfolio professionale e nelle schede di cui all’Allegato A, trasmessi dal Dirigente scolastico al Comitato almeno 5 giorni prima della data del colloquio.

Cosa contiene il portfolio professionale: il curriculum professionale, il primo bilancio delle competenze, la documentazione di fasi significative della progettazione didattica e le azioni di verifica intraprese, il bilancio conclusivo e la previsione del piano di sviluppo professionale.

Il tutor: presenta al Comitato di valutazione le risultanze che emergono dall’istruttoria sulle attività formative, l’esperienza di insegnamento e la partecipazione alla vita della scuola del docente neoassunto.

Il docente: è invitato raccontarsi al Comitato, facendo riferimento a esperienze significative, partecipazione alla vita della scuola, forme di tutoring.

Test finale: consiste nella discussione e valutazione delle risultanze della documentazione contenuta nell’istruttoria formulata dal tutor accogliente e nella relazione del dirigente scolastico, con espresso riferimento all’acquisizione delle relative competenze, a seguito di osservazione effettuata durante il percorso di formazione e periodo annuale di prova.

Istruttoria del tutor e relazione sono redatte con l’ausilio dell’Allegato A al DM 226/2022.

Parere del Comitato: il parere sul superamento del percorso è obbligatorio, ma non vincolante per il dirigente scolastico, che può discostarsene con atto motivato.

Decreto di superamento del periodo di prova e conferma in ruolo: in caso di valutazione positiva il dirigente scolastico emette provvedimento motivato di conferma in ruolo per il docente in percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio.

Normativa utile


Percorso di formazione e prova docenti assunti da GPS 1 fascia sostegno

  • Contratto a tempo determinato su posto vacante (31 agosto).
  • Percorso annuale di formazione e prova con valutazione finale da parte del Comitato di valutazione.
  • Lezione simulata in base alla quale lo stesso Comitato di valutazione, integrato da un componente esterno, esprimerà un giudizio di idoneità o non idoneità.
  • In caso di valutazione negativa del percorso formazione e prova, il percorso stesso si può ripetere 1 volta (art. 1, c. 119, della legge 107/2015); in caso di valutazione negativa sulla lezione simulata si decade dalla procedura e non avviene la trasformazione del contratto a tempo indeterminato.

Passaggi chiave del percorso di formazione

  • assegnazione di un docente “tutor” (esperto) che seguirà il docente durante l’anno di prova.
  • frequenza di attività formative per un impegno pari a 50 ore distinto in 4 fasi:
    • incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore);
    • laboratori formativi/visite a scuole innovative (12 ore);
    • peer to peer ed osservazione in classe (12 ore);
    • formazione online (20 ore).
  • produzione di elaborati sulle attività svolte, generati dalla piattaforma di formazione INDIRE, che sarà oggetto del colloquio con il comitato di valutazione.

Colloquio e test finale

Funzione del colloquio: determina la valutazione finale del percorso di formazione e di prova.

Quando si svolge: nell’intervallo temporale che intercorre tra il termine delle attività didattiche – compresi gli esami di qualifica e di Stato – e la conclusione dell’anno scolastico.

Come si svolge: il colloquio prende avvio dalla presentazione delle attività di insegnamento e formazione e della documentazione contenuta nel portfolio professionale e nelle schede di cui all’Allegato A, trasmessi dal Dirigente scolastico al Comitato almeno 5 giorni prima della data del colloquio.

Cosa contiene il portfolio professionale: il curriculum professionale, il primo bilancio delle competenze, la documentazione di fasi significative della progettazione didattica e le azioni di verifica intraprese, il bilancio conclusivo e la previsione del piano di sviluppo professionale.

Il tutor: presenta al Comitato di valutazione le risultanze che emergono dall’istruttoria sulle attività formative, l’esperienza di insegnamento e la partecipazione alla vita della scuola del docente neoassunto.

Il docente: è invitato a raccontare e raccontarsi al Comitato, facendo riferimento a esperienze significative, partecipazione alla vita della scuola, forme di tutoring.

Test finale: consiste nella discussione e valutazione delle risultanze della documentazione contenuta nell’istruttoria formulata dal tutor accogliente e nella relazione del dirigente scolastico, con espresso riferimento all’acquisizione delle relative competenze, a seguito di osservazione effettuata durante il percorso di formazione e periodo annuale di prova.

Istruttoria del tutor e relazione sono redatte con l’ausilio dell’Allegato A al DM 226/2022.

Parere del Comitato: il parere sul superamento del percorso è obbligatorio, ma non vincolante per il dirigente scolastico, che può discostarsene con atto motivato.

Lezione simulata

Contenuti: la lezione simulata fa riferimento ai programmi concorsuali, (punto A.4 dell’allegato A al DM 5 novembre 2021, n. 325, per la scuola dell’infanzia e primaria e punto A.2.1 dell’allegato A al DM 9 novembre 2021, n. 326, per la scuola secondaria).

Cosa valuta: verifica possesso e corretto esercizio, anche in relazione all’esperienza maturata dal docente e validata dal positivo superamento dell’anno di formazione iniziale e prova, di conoscenze e competenze finalizzate a una didattica inclusiva.

Quando si svolge: giorno, ora e luogo dello svolgimento della lezione simulata è comunicato al docente dal dirigente scolastico della scuola di servizio, sentito il Comitato di valutazione, almeno cinque giorni prima della data di svolgimento.

Traccia: è predisposta dal Comitato di valutazione e assegnata al candidato 24 ore prima dello svolgimento della prova.

Tempi: Lo svolgimento delle lezioni simulate si conclude entro il 15 luglio 2024. Entro il 18 luglio le scuole comunicano l’esito all’USR.

Decreto di superamento del periodo di prova e conferma in ruolo: in caso di valutazione positiva del colloquio con test finale e della lezione simulata il dirigente scolastico emette provvedimento motivato di conferma in ruolo per il docente in percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio.

Normativa utile

Condividi

Leggi anche

Più forti, insieme

Prendi parte, iscriviti alla CGIL

Per restare aggiornati

La newsletter della Conoscenza

Torna in alto