Si e svolto il  10 giugno presso L’ufficio Scolastico Regionale per il Lazio il previsto incontro di informativa sulle operazioni di attribuzione degli incarichi dirigenziali a.s. 2019/2020.

Erano presenti all’incontro i rappresentanti di tutte le OO.SS. rappresentative della dirigenza scolastica. Per l’amministrazione erano presenti il  direttore generale Gildo de Angelis  e il dirigente dell’ufficio V dell’area della dirigenza scolastica Daniele Peroni.

 

In apertura di seduta l’amministrazione ha fornito alle OO.SS. i seguenti dati relativi al prossimo a.s.:

 

Istituzioni scolastiche (compresi 10 CPIA)  725 di cui 30 sedi sottodimensionate , per un totale di 695 sedi dimensionate, a fronte di 566 dirigenti scolastici effettivamente in servizio e 53 dirigenti scolastici in altra posizione di stato (distaccati, utilizzati, in servizio all’estero)

Sedi disponibili per le operazioni di mobilità 125  (107 per la provincia di Roma, 7 provincia di Frosinone, 2 provincia di Rieti, 9 provincia di  Latina).

Pensionamenti finora autorizzati dall’INPS  per raggiungimento limiti d’età o richieste volontarie  18

Ulteriori richieste di pensionamento in corso di verifica  dei requisiti da parte dell’ INPS  15

Posti attualmente disponibili per le immissioni in ruolo 94 (a cui potrebbero aggiungersi nelle prossime settimane gli ulteriori 15 posti per pensionamenti da certificare)

 

L’amministrazione ha comunicato che, a seguito di rilievi formulati dalla Corte dei Conti, non potranno essere utilizzate per le operazioni di mobilità le sedi nominali in quanto non costituiscono posti vacanti.

 

E’ tata infine indicata la percentuale del  10% per le operazioni di mobilità interregionale in entrata, al fine di salvaguardare  i posti per i vincitori del concorso in va di completamento.

Nessun veto invece per la mobilità in uscita in presenza dei requisiti previsti per i vincitori di concorso assegnati alla regione Lazio ai sensi dell’art. 1, comma 92 della l. 107/2015 (tre anni di permanenza nella regione).

 

E’ stata infine illustrata la circolare in procinto di arrivare alle scuole e sono state evidenziate le nuove modalità di inoltro delle domande di mobilità attraverso la posta elettronica ordinaria e una procedura on line che dovrebbe velocizzare le operazioni.

 

Come FLC CGIL abbiamo sollecitato l’amministrazione a dare seguito alle richieste dei dirigenti scolastici  di rientro nel ruolo di provenienza entro i 5 anni dall’assunzione dell’incarico, tenuto conto della dichiarazione congiunta in calce all’ipotesi di CCNL dell’area dirigenziale Istruzione e Ricerca, in via di certificazione, secondo la quale può estendersi anche ai dirigenti scolastici entro il quinto anno di incarico la possibilità, prevista dall’art. 132 del T.U. n. 3/1957  e richiamata dall’art. 146 del CCNL comparto Scuola del 29/11/2007, di rientro a domanda nel ruolo docente.

 

Abbiamo infine registrato positivamente l’assenza nella circolare di qualsivoglia riferimento alla rotazione degli incarichi, anche alla luce del chiarimento  inviato  dal MIUR agli USR e contenente l’invito a tenere conto della particolare specificità delle scuole rispetto al resto delle amministrazioni pubbliche.

 

Per i dirigenti scolastici interessati la scadenza delle domande è fissata al 20 giugno 2019. 

 

Circolare attribuzione incarichi DS

Elenco istituti scolastici A.S.19/20

Modulo domanda A.S. 19/20 titolari Regione Lazio

Modulo domanda A.S. 19/20 interregionale in entrata

Modulo domanda A.S. 19/20 interregionale in uscita

Tabella posti vacanti al 10-06-2019