Search

MOBILITA’ DIRIGENTI SCOLASTICI 2017/2018: INCONTRO DI INFORMATIVA SINDACALE ALL’USR LAZIO DEL 05/06/2017. DOMANDE ENTRO IL 16 GIUGNO

Si è svolto nella mattinata di oggi, 5 giugno, presso l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, l’incontro di informativa sulle operazioni di attribuzione degli incarichi dirigenziali ( conferme, mutamenti, mobilità interregionale) con decorrenza 1° settembre 2017.

Per l’Amministrazione erano presenti il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Gildo De Angelis ed il Dirigente dell’Ufficio V Maria Rita Calvosa.

Dal prospetto riassuntivo consegnato alle Organizzazioni Sindacali risulta quanto segue:

  • nell’anno scolastico 2017-2018 funzioneranno nel Lazio 734 istituzioni scolastiche: di queste,  701 saranno autonome e 33 sottodimensionate;
  • i dirigenti scolastici in servizio saranno 608; risultano pertanto 92 posti di dirigente scolastico vacanti;
  • il 30% dei posti vacanti da destinare alla mobilità interregionale corrisponde a 27,60  posti;
  • dei 608 dirigenti scolatici, 556 avranno un incarico effettivo mentre 52 avranno un incarico nominale perché impegnati in altri compiti;
  • 43 sono i dirigenti scolastici che andranno in pensione con decorrenza 1° settembre 2017;
  • 3 sono i dirigenti scolastici ai quali il Direttore Generale ha concesso il secondo anno di trattenimento in servizio per un biennio in applicazione di un comma della legge di stabilità 2016 che ha permesso  il trattenimento in servizio per non più di 2 anni per quei dirigenti le cui scuole avevano progetti a livello internazionale; per i 3 si tratterebbe di accordi con scuole di Parigi.

Il comma della legge di stabilità usato per aggirare la legge 114/2014 è il 257 che recita: ”Al fine di assicurare continuità alle attività previste negli accordi sottoscritti con scuole o università dei Paesi stranieri, il personale della scuola impegnato in innovativi e riconosciuti progetti didattici internazionali svolti in lingua straniera, al raggiungimento dei requisiti per la quiescenza, può chiedere di essere autorizzato al trattenimento in servizio retribuito per non più di due anni. Il trattenimento in servizio è autorizzato, con provvedimento motivato, dal dirigente scolastico e dal direttore dell’ufficio scolastico regionale…….”

Oltre alla proroga per i 3 dirigenti scolastici non sono stati disposti altri trattenimenti in servizio per il 2017-2018.

Sulla bozza di circolare regionale sull’affidamento degli incarichi dirigenziali con effetto dal 1° settembre 2017, che sarà immediatamente inviata alle scuole, come FLC CGIL abbiamo formulato le seguenti osservazioni e richieste:

  • Consentire il rientro in provincia anche in costanza di contratto individuale ai dirigenti scolastici eventualmente assegnati in provincia diversa da quella di residenza per mancanza di posti disponibili;
  • Consentire la mobilità interregionale in entrata ed in uscita anche in deroga al vincolo dei 6 anni previsto per i vincitori ed idonei del concorso bandito nel 2011;
  • Prevedere l’assunzione degli idonei da altre regioni nel limite del 20% dei posti vacanti in attuazione del comma 92 della legge 107/2015.
  • Abbiamo ribadito la necessità che l’amministrazione fornisca alle Organizzazioni Sindacali una apposita e tempestiva informativa preventiva sui criteri con cui saranno attribuiti gli incarichi di reggenza nelle sedi prive di dirigente scolastico per garantire equità e trasparenza alle operazioni  .

 

Il termine ultimo per la presentazione  delle domande di mobilità, col modello Allegato B da inoltrare esclusivamente tramite posta elettronica all’indirizzo drla.ufficio5@istruzione.it, è fissato al  16 giugno 2017.

Le operazioni di affidamento degli incarichi dirigenziali dovranno concludersi entro il 15 luglio 2017.

L’ elenco delle sedi vacanti e disponibili per gli incarichi dirigenziali, allegato alla circolare, sarà costantemente aggiornato da parte dell’amministrazione.

 

In un prossimo incontro si affronteranno i criteri per il conferimento delle reggenze, le questioni relative al nuovo contratto regionale sulle fasce e si avvierà la contrattazione regionale sulla retribuzione di posizione parte variabile e risultato.

 

ALLEGATI:

SCARICA (PDF, 198KB)

SCARICA (DOC, 42KB)

SCARICA (PDF, 138KB)

SCARICA (PDF, 24KB)

SCARICA (PDF, 18KB)

SCARICA (PDF, 17KB)

SCARICA (PDF, 11KB)